0

Eurovision 2015, l’Euroclub alla Ottakringer Brewery

Quale posto migliore di una birreria per l’Euroclub di un Eurovision Song Contest che si svolge in Austria? E infatti così sarà. Sarà la Ottakringer Brewery (Brauerei, nella dicitura originale tedesca), la più grande birreria viennese, a soli 5 minuti in automobile dalla Wiener Stadthalle, sede dell’Eurovision 2015, ad ospitare appunto l’Euroclub, la grande discoteca eurovisiva dove in fans accreditati ma anche le delegazioni e spesso e volentieri i cantanti (oltre ai circa 3000 giornalisti che si prevedono accreditati) si ritroveranno per “staccare la spina” dalla rassegna e cantare e ballare al ritmo delle canzoni eurovisive (ma non solo).  Un punto di incontro unico, dove come sempre potrebbe esserci anche la possibilità di ritrovarsi a cantare e ballare insieme agli artisti in gara e dove in generale si socializzerà al ritmo di Eurovision Song Contest.

La Ottakringer Brewery @Andrè Dosek

La Ottakringer Brewery @Andrè Dosek

Dal 17 al 23 maggio 2015 la struttura sarà dunque il principale punto di ritrovo insieme all’Eurovision Village: ci sarà anche la possibilità di intervistare gli artisti stessi ed è sempre lì che le delegazioni potranno se lo vorranno organizzare degli aftershow o mini concerti e in generale eventi promozionali. La struttura aprirà appunto il 17 subito dopo la festa di inaugurazione ed ospiterà anche l’evento di chiusura, dopo la serata finale, nella notte fra sabato 23 e domenica 24 maggio.

0

Lituania, ecco i 12 candidati per l’Eurovision 2015

LituaniaLRT ha reso noti i nomi dei 12 artisti che si contenderanno il posto per l’Eurovision Song Contest 2015 in quota Lituania, succedendo così a Vilja Mataciunaite. Il nome più noto è quello di Edgaras Lubys, in arte Amberlife, cantautore fra i più celebri del paese, con alle spalle cinque album e una selezione nazionale nel 2004. Ma ha buona fama anche Vaidas Baumila, attore e cantante.

Fra gli altri nomi, si segnalano Milyta Daikeriyte, due volte alle finali nazionali dello Junior Eurovision; Neringa Šiaudikytė è stata lanciata da The Voice e ora fa parte di una band al femminile tutta composta di bionde, le Naujosios Pupytės. Vilija Pilibaitytė-Mia è arrivata seconda l’anno scorso, mentre Tadas Juodsnukis ha interpretato il ruolo di Romeo nel musical Romeo & Juliet. Rollikai è una boyband composta per due terzi da ex partecipanti a The Voice Lituania.

Lunghissimo, come l’anno scorso, il processo di selezione: sei show preliminari dal 3 gennaio, selezione della canzone il 14 febbraio e poi scelta dell’artista il 21 febbraio. Di seguito, ecco i nomi dei 12 protagonisti della selezione nazionale.

  1. Monika Linkytė
  2. Reda Striškaitė
  3. Milita Daikerytė
  4. Karolina Mondeikaitė-Liepa
  5. Jurgis Bruzga
  6. Wilma La
  7. Vilija Pilibaitytė-Mia
  8. Rolikai
  9. Vaidas Baumila
  10. Tadas Juodsnukis
  11. Neringa Šiaudikytė
  12. Edgaras Lubys 
0

Mirjam, Alice e Arabella: tre donne alla conduzione dell’Eurovision 2015

Jon Ola Sand aveva rivelato pochi giorni fa, che durante questo week-end sarebbero state annunciate importanti notizie per quanto riguarda l’organizzazione dell’evento non sportivo più seguito al mondo. Ecco la prima: Mirjam Weichselbraun, Alice Tumler, Arabella Kiesbauer condurranno la 60esima edizione dell’Eurovision Song Contest 2015, direttamente dalla Wiener Stadhalle.

Una scelta quindi tutta al femminile, che vedrà anche la presenza di Conchita Wurst, che avrà il compito di presenziare la Green Room, il luogo dove gli artisti in gara attendono il momento delle votazioni (nella foto, da sinistra a destra: Mirjam Weichselbraun, Conchita Wurst, Arabella Kiesbauer, Alice Tumler).

Conduttrici Eurovision 2015

Sicuramente è uno dei nomi più noti in assoluto in Austria: stiamo parlando della tirolese Mirjam Weichselbraun, una delle più importanti (e famose) conduttrici austriache. La Tumler ha condotto numerosi eventi musicali tra cui gli MTV Europe Music Awards o il festival Rock am Ring, in Germania. Inoltre ha collaborato con ORF (la televisione pubblica austriaca, organizzatrice dell’evento) nella conduzione di show come “Dancing Stars” e sarà proprio lei al timone della selezione della canzone austriaca (in onda dal 20 febbraio). Continue Reading

2

Conchita Wurst: “Ospite a Sanremo? Ne sarei felice…”. La parola a Conti

Arrivo Conchita WurstHa chiesto riservatezza, non ci sono neanche i fotografi“. Fuori dagli studi della Dear c’è l’attesa delle grandi occasioni, che il via vai di attori, star, starlette e figuranti (tanti) diluisce solo in parte. Conchita arriva su una macchina nera, coi vetri oscurati, ma la riservatezza è solo di facciata.

Nessun bodyguard (e ha vinto il più importante festival d’Europa, mentre a casa nostra basta vincere un talent show per diventare irraggiungibili), solo un’accompagnatrice del suo entourage che non fa nulla per allontare chi come noi era venuto lì per lei, nemmeno quando palesemente mostriamo di voler fotografare l’artista mentre entra nel centro di produzione Nomentano della RAI per registrare l’intervista che andrà in onda nel corso de L’Arena, segmento di Domenica In condotto da Massimo Giletti,  il prossimo 4 gennaio su Rai Uno.

Qualcuno s’aspettava veder scendere Tom e invece quando scende dalla macchina Conchita Wurst è già lei. Saluta cordiale, entra fra gli sguardi curiosi di chi negli studi ci lavora e si infila dritta nel camerino numero 16, per uscirne solo al momento della registrazione. Camicia rosa shocking, gonna lunga marrone e il suo solito sorriso disarmante. Non gioca nemmeno, a fare la diva, anche se l’ingresso preparato dagli autori è da vera regina, con tanto di colonna sonora (“Rise like a phoenix, ovviamente) e pannelli fotografici (“composit”, in gergo televisivo) che la ritraggono in più occasioni e con la coppa dell’Eurovision Song Contest in mano.

Conchita Wurst GilettiMezz’ora confidenziale, con un Giletti molto coinvolto dalla sua storia e dalla sua scelta. Conchita racconta Conchita all’Italia che non la conosce, ma racconta anche un pò di Tom e anche di come la sua vittoria abbia cambiato l’Austria e abbia avuto un impatto talmente forte da guadagnarsi l’apprezzamento anche dei più lontani dal mondo LGBT, come il Cardinale di Vienna Christoph Schonborn, le cui dichiarazioni in favore di Conchita riportammo anche noi.

Lei risponde cordialmente, non si scompone nemmeno quando la traduttrice Olga Fernando le porta all’orecchio l’unica nota dissonante dal coro di apprezzamenti. Glissa, sorride e va avanti, senza sottrarsi a nessuna sollecitazione del conduttore. Si parla dell’Italia e delle sue poche vittorie eurovisive (“come del resto l’Austria“, dice lei).

Poi si parla di Sanremo: “Si lo conosco, so che da voi è molto importante. E’ una rassegna molto bella”, dice Conchita. Applausi, foto. Poi Conchita, assolutamente a sorpresa,  si concede in esclusiva  a noi di Eurofestival NEWS.

Continue Reading

0

Eurovision 2015: alle selezioni moldave rispunta Kitty Brucknell e c’è un pizzico d’Italia

Il broadcaster moldavo TRM ha annunciato i nomi dei 50 selezionati per la prossima edizione dell’O Melodie Pentru Europa, il concorso che premierà il rappresentante del paese dell’Est Europa all’Eurovision 2015.

Artisti da tutta Europa hanno presentato i loro brani, 68 in tutto le proposte giunte alla rete pubblica. Nella shortlist vi sono alcuni nomi già noti al pubblico eurovisivo, in primis il trio Sunstroke Project, salito sul palco di Oslo nel 2010 con il brano Run away (in collaborazione con Olia Tira), ora in gioco con ben due pezzi: Lonely e Day after day (feat. Michael Ra, anche lui in gara con un altro brano).

kittybrucknell

Fra i 50 rispunta poi Kitty Brucknell, fra i concorrenti della categoria Over 25 nell’edizione 2011 di X Factor UK. La cantante, una delle personalità più controverse nella storia del talent inglese, aveva già tentato le ultime selezioni svizzere, senza successo. Senza demordere, si mette ora in gioco in Moldavia. Una scelta quanto meno singolare…

Continue Reading