1

Eurovision Rewind/1984: vince la Svezia, Alice e Battiato quinti

Due cose restano impresse nella testa dopo aver seguito l’edizione 1984 dell’Eurovision Song Contest (19 paesi in gara, senza la Grecia per scelta e Israele causa festa religiosa), ospitata dal Gran Teatro di Lussemburgo.

La prima: Desirée Nosbusch, la giovanissima conduttrice, ha appena 19 anni, eppure non sbaglia quasi niente, ma soprattutto parla in maniera fluente cinque lingue (francese, inglese, tedesco, lussemburghese, italiano) mescolandole fra di loro nel copione come se niente fosse e risultando comunque comprensibile.

A queste unisce anche un saluto in russo, visto che lo show è irradiato anche in Unione Sovietica oltreché a 500 milioni di persone nel mondo. La Rai trasmette invece di nuovo l’evento in differita, mantenendo la diretta solo in radio.

ESC 1984

Continua a leggere

0

Junior Eurovision 2014: salgono a 13 i Paesi confermati

Mentre la macchina organizzativa dell’Eurovision si è messa in moto da pochi mesi, fervono i preparativi per la sua “versione Junior”, destinata ai giovani cantanti europei fra 10 e 15 anni. Come noto, la 12° edizione dello Junior Eurovision Song Contest è prevista a novembre e sarà ospitata per la prima volta nella vicina Malta. Dopo l’annuncio del debutto italiano, che trasmetterà l’evento sul canale digitale Rai Gulp, giungono notizie positive sul fronte dei Paesi partecipanti. Facciamo il punto della situazione.

JESC_2014_logo

Notizie fresche arrivano dai Balcani. In settimana è stato annunciato che Serbia e Montenegro saranno in gara. Per la prima si tratta di un ritorno dopo il ritiro del 2011, da valutare ottimisticamente anche in chiave ESC “versione adulta”, per il secondo è un debutto. Questi nuovi ingressi potrebbero incoraggiare la Macedonia a confermare la partecipazione: la rete pubblica macedone MKRTV, anche alla luce dell’ultimo posto incassato lo scorso anno, aveva infatti annunciato di valutare il ritiro, pur non avendo ancora preso una decisione definitiva. Ed è di poche ore fa l’annuncio che la Bulgaria torna in gara dopo 2 anni di assenza: la voce già circolava da qualche giorno, riportata da alcuni media locali, ma ora è proprio la rete BNT, nel corso di uno show, ad aver confermato indicando altresì la piccola interprete scelta internamente (evidentemente in deroga alla norma, visto che come già scritto allo JESC la finale nazionale è obbligatoria). Si tratta di Krisia Todorova, già nota al pubblico bulgaro per diverse partecipazioni televisive.

Continua a leggere

0

Marco Mengoni: “L’Eurovision Song Contest? Lo rifarei subito”

L’Eurovision Song Contest? Lo rifarei subito, senza pensarci“. Parola di Marco Mengoni, il rappresentante italiano all’ESC 2013 con “L’essenziale”. Il cantante di Ronciglione ne ha parlato a VIM Magazine, giornale spagnolo che nell’ambito di una lunga intervista, accenna anche alla sua passata partecipazione all’evento canoro europeo, conclusosi con un ottimo settimo posto che ha fatto da preludio al suo sbarco discografico in Spagna.

Marco Mengoni @ Kirchmeier (SVT)

Marco Mengoni @ Kirchmeier (SVT)

Tornerei di nuovo all’ESC – dice Mengoni - perché è una esperienza strana, molto divertente. E’ un mondo che ti lascia a bocca aperta, perché ti ritrovi a partecipare a un festiva europeo nel quale sono rappresentate tutte le nazioni del Continente e ciascuna porta la sua musica. E’ una forma di unione, e anche se ci sono alcune cose un po’ assurde, l’organizzazione è perfetta, incredibile, sembra la Nasa. C’è grande emozione, è tutto organizzato nel minimo dettaglio, è davvero divertente. Lo rifarei senza pensarci“.

Attestazioni di stima per l’ESC che crescono, dunque. Segno che finalmente la rassegna, una volta tornata sugli schermi italiani, in coincidenza col ritorno in gara, torna a fare breccia anche nei nostri artisti. Non può che essere una nota di buon auspicio per il prossimo futuro, sperando in una partecipazione anche per il 2015.

Marco Mengoni – L'Essenziale (Italy) – LIVE – 2013 Grand Final

1

Continua il successo di “Busy doin’ nothin” di Ace Wilder

Quest’anno anche in Italia, finalmente oseremmo dire, l’Eurovision è entrato nelle nostre abitudini.

Grande contribuito la vittoria di Conchita Wurst, che ha trovato spazio su tutti i tg, nonché su quotidiani, settimanali e mensili, e che continua a far parlar di sé tramite quiz tv e programmi estivi che ripropongono le scene della vittoria austriaca all’ultimo Eurovision.

Un po’ sicuramente anche per Emma Marrone che, dopo la grande baraonda a seguito del 21esimo posto, ha trovato il modo per ironizzare sull’accaduto creando una t-shirt, in vendita nel suo store, con un bel 21 stampato sulla schiena.

E anche se lei non ci è arrivata sul palco di Copenaghen, ha tutte le carte per essere considerata “eurovisiva”. Parliamo, ancora una volta, della svedese Ace Wilder.

acewilder

Continua a leggere

0

Slitta al 23 maggio la finale dell’Eurovision Song Contest 2015

Alexander WrabetzE’ Alexander Wrabetz, direttore generale della tv pubblica austriaca ORF ad annunciarlo ufficialmente: la finale dell’Eurovision Song Contest slitta al 23 maggio (era inizialmente prevista per il 16 dello stesso mese), mentre di conseguenza, le due semifinali andranno in onda martedi 19 e giovedi 21 maggio.

La notizia, pubblicata pochi minuti fa sul sito ufficiale della ORF e ripresa dai principali organi di stampa austriaci, si riferisce alle nuove date dell’evento, ma non è ancora stata invece decisa la location. In ballo rimangono Vienna, Innsbruck e Graz (con le prime due viste come le scelte più probabili). Secondo Wrabetz, è tutta una questione di chiarire quante infrastrutture sono in grado di fornire le rispettive città in gara. Non resta che aspettare la fine del mese o al massimo gli inizi di agosto per scoprire quale città verrà scelta per ospitare l’Eurovision Song Contest 2015.