3

#ConchitaSanremo2015: è fatta! Conchita Wurst ospite al Festival di Sanremo

Ce l’abbiamo fatta! Per la gioia di tutti i fan (un po’ meno per qualche politico e detrattore in generale), l’iniziativa #ConchitaSanremo2015 sembra aver portato al più bel risultato sperato: Conchita Wurst, la vincitrice dell’ultimo Eurovision Song Contest, sarà tra gli invitati del Festival di Sanremo condotto quest’anno da Carlo Conti. A confermarlo l’ANSA.

Conchita Wurst Portrait Session

Tendenze Italia 4 Gennaio 2015Ricordiamo che l’iniziativa promossa il 4 Gennaio (durante l’ospitata della Wurst a L’Arena di Giletti) prevedeva la diffusione su Twitter dell’hashtag #ConchitaSanremo2015. In poche ore vennero generati migliaia di tweet, portando lo stesso hashtag nella Top10 delle Tendenze Italia svariate volte, prima in settima posizione, poi in quarta e infine conquistando un terzo posto (screenshot a sx).

Tutti i tweet della giornata (quelli inviati dalle 13 a mezzanotte) avevano generato una portata superiore alle 340.000 visualizzazioni (e ben 858.686 impressions), con un pubblico composto al 62% da uomini e al 38% da donne. Anche l’Auditel premiò l’ospitata, con un picco di 4.417.000 telespettatori su Rai1.

Ora è dunque ufficiale, la direzione artistica del Festival di Sanremo e la rete (Rai1) sembrano aver capito il potenziale di una ospitata del genere (accontentando così le tante richieste dei fan) e hanno confermato la presenza di Conchita Wurst, a quanto pare per la serata di mercoledi 11 Febbraio. Conchita dovrebbe proporre alla grande platea di Sanremo il suo nuovo singolo Heroes.

0

Junior Eurovision 2015: la Bulgaria ospiterà l’evento

Quello che fino a poche ore fa era solo un rumor trova ufficialità: sarà la Bulgaria ad ospitare l’edizione 2015 dello Junior Eurovision Song Contest, il concorso parallelo all’Eurovision destinato ai ragazzi dai 10 ai 15 anni.

Dopo la rinuncia dell’Italia, il sito ufficiale della manifestazione aveva lasciato intendere fossero due le nazioni interessate a portare il baby-evento fra i propri confini, ma alla fine ha preso il sopravvento la Bulgaria.

A dare conferma la rete pubblica bulgara BNT, tramite i direttori generali Viara Ankova e Radoslav Yankulov che quest’oggi, alla presenza del direttore generale dell’EBU Ingrid Deltonr, hanno incontrato il capo dell’Assemblea nazionale bulgara Tsetska Tsacheva e il primo ministro Boyko Borisov.

krisia_3

La Tsacheva ha dichiarato che l’incontro è nato nell’ottica di discutere dell’organizzazione del prossimo Junior Eurovision: “Oggi posso annunciare che la Bulgaria sarà il paese ospitante di questo prestigioso evento“.

Si tratterà del primo evento eurovisivo organizzato in Bulgaria, paese che ad oggi non ha all’attivo alcuna vittoria né all’Eurovision né allo Junior Eurovision. Come ormai noto, però, l’organizzazione del baby-concorso europeo non è legata strettamente al vincitore dell’edizione precedente.

5

Eurovision 2015: confermata finale su Rai2, le semifinali su Rai4

Per l’Eurovision Song Contest 2015, la Rai bissa la soluzione del 2014, ovvero conferma la trasmissione delle due semifinali su Rai4 (fino al 2013 solo una delle due, quella dove votava il pubblico italiano, veniva trasmessa in diretta e su Rai5) e la finale sempre su Rai2.

Esibizione Ucraina - Eurovision 2014

Nessuna novità dunque in arrivo per questa edizione, ma una piacevole riconferma, quella appunto di Rai4, che permetterà di seguire con commento in lingua italiana sia la semifinale di martedi 19 maggio che quella di giovedi 21 maggio (dove l’Italia sarà chiamata a televotare il Paese/artista preferito).

Per il canale guidato da Roberto Nepote, è stato un successo (sicuramente inaspettato): la trasmissione della prima semifinale dell’Eurovision Song Contest totalizzò 285mila telespettatori e l’1.06% di share (la media in prime time a maggio 2014 è stata di 241.232 telespettatori e  0.93% di share) con oltre 300mila a seguire il voting tra le 22.40 e le 23.

La seconda andò ancora meglio, con una media di 343.000 telespettatori e l’1.34% di share (con un picco intorno alle 23 di oltre mezzo milione di telespettatori). Dati che hanno reso quasi scontata la valutazione di trasmettere di nuovo entrambe le semifinali invece di una anche per questa edizione.

rai2Risultato invece nella media di rete per Rai2 (che ha visto picchi di oltre 2 milioni e mezzo durante l’esibizione di Emma Marrone nella finale del 10 maggio), ma che non ha raggiunto i “numeri” dell’anno precedente. Segno che per appassionare e coinvolgere il grande pubblico, serve un impegno maggiore in promozione. Sarà interessante scoprire se il gran parlare dell’ultima vincitrice dell’Eurovision, potrà in qualche modo trainare verso l’alto gli ascolti della prossima edizione. Al tempo l’ardua sentenza.

0

Eurovision 2015: l’Italia voterà nella seconda semifinale, c’è anche San Marino

Si è appena concluso a Vienna il sorteggio delle due semifinali dell’Eurovision Song Contest 2015 che si terranno i prossimi 19 e 21 maggio 2015.

33 i paesi in corsa, più i sei finalisti già certi, l’Austria paese ospitante e i Big 5 Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna che pur non partecipando alle semifinali potranno votare per le nazioni concorrenti.

L’Italia voterà nella seconda semifinale (che dovrà trasmettere obbligatoriamente, come da regolamento) assieme a Germania e Regno Unito. Prima semifinale per Austria, Francia e Spagna.

Sorteggio fortunato a metà per i nostri vicini di San Marino che potranno nuovamente essere votati dall’Italia ma canteranno nella prima parte della seconda semifinale,

Dalle urne di quest’oggi infatti sono usciti gli smistamenti delle due serate e in quale parte delle semifinali ogni paese estratto si esibirà. L’ordine di esibizione sarà svelato nei prossimi mesi, deciso dall’EBU e la ORF, la tv pubblica austriaca, secondo criteri di “spettacolo”. Sulla fan page Rai inoltre, è indicato che Rai 4 trasmetterà entrambe le semifinali.

semifinal

Continue Reading

2

Danimarca, il cd svela in anticipo i 10 candidati per l’Eurovision 2015

Succede anche questo. I 10 partecipanti al Dansk Melodi Gran Prix 2015 saranno svelati solo lunedì. Ma in realtà i nomi sono già online. Colpa del cd, o meglio della possibilità di preordinare il cd. C’è chi l’ha fatto e data la proverbiale celerità nordica, lo ha già ricevuto a casa, con tre giorni di anticipo sulla presentazione della lineup. Non ha resistito allo spoileraggio in rete e così eccoli qua, come vedete dalla foto sotto, quelli sono i 10 artisti che il 7 febbraio si giocheranno il posto che l’anno scorso fu di Basim e dunque il biglietto per l’Eurovision  Song Contes 2015.

DMP

La curiosità è per la presenza di Andy Roda, attore e cantante di origine Filippina ma nato e cresciuto in Danimarca, attivo sin dal 1997 sulla scena musicale e televisiva nazionale danese. Poi ci sarà il grande ritorno di Anne Gadegaard, oggi 23enne, che nel 2005 rappresentò la Danimarca allo Junior Eurovision Song Contest: tornata nelle charts l’anno scorso con un singolo primo su Itunes e quarto assoluto, cerca la consacrazione definitiva.

Babou è un cantante di origine gambiana noto per aver preso parte nel 2011 alla versione danese di X Factor (la sua “Supernova” è stata una vera hit nel 2013), mentre Julie Bjerre, ha appena 16 anni ed è fresca di vittoria del talent show danese Mentor. Per lei un singolo all’attivo, quello di debutto e un pezzo di Lisa Cabble, autrice del brano di Emmelie De Forest che trionfò a Malmo. Dietro alla World of Girls, quattro ragazze fra i 16 e i 23 anni c’è invece Renè Dif, celebre per essere uno dei componenti degli Aqua. Continue Reading